“Quest’estate alcune associazioni della Consulta della Cultura si sono volute  raccontare.
In questo piccolissimo libricino abbiamo raccolto un po’ della nostra storia e delle nostre idee per il futuro.  
Ci siamo accorti che per conoscersi non basta solo comunicare gli eventi, ma occorre anche 
parlare delle passioni che sono alla base delle nostre scelte ed abbiamo capito che se vogliamo parlare di cultura nella nostra terra possiamo farlo tutti insieme. 
Spesso associazioni della Consulta hanno fatto insieme delle manifestazioni. Abbiamo vissuto scoperto un orto anche come uno spazio per vedere dei film, ascoltare musica, cantare nei cori, fare teatro. Insieme abbiamo partecipato a progetti culturali per il municipio anche  insieme ai comitati di quartiere. Abbiamo insieme costruito un pezzo di comunità. E’ questo ci fa crescere”.